FANDOM


"Non crediate che nella terra di Gondor il sangue di Númenor sia del tutto scomparso, e la sua gloria e dignità obliate. È merito del nostro valore che la gente dell’Est non ha ancora fatto irruzione, ed il terrore di Morgul è tenuto lontano; grazie a noi la pace e la libertà perdurano nei paesi alle nostre spalle, baluardo dell’Occidente. "
Boromir parla degli Uomini di Gondor, Il Signore degli Anelli
Gli Uomini di Gondor, noti anche come Gondoriani (solamente tra fan e studiosi), sono una stirpe di Uomini che costituisce la maggioranza della popolazione del Regno di Gondor.

Essi sono i discendenti di quei coloni Dúnedain che popolarono la Valle dell'Anduin durante il glorioso periodo coloniale di Númenor e vanno molto fieri di questa loro ascendenza anche se alla fine della Terza Era ben pochi potevano definirsi di puro sangue Numenoreano.

Nomi ed Etimologia Modifica

Gli abitanti di Gondor vengono genericamente chiamati Uomini di Gondor, un termine che comprende sia i discendenti puri di Númenor che quelli nati da unioni miste. Nei circoli di fan e studiosi delle opere di Tolkien essi vengono definiti Gondoriani.

Caratteristiche e tipologie Modifica

Gli Uomini di Gondor lungi dall'essere una stirpe unica sono divisi in varie stirpi che, pur essendo molto simili tra loro, hanno caratteristiche che li differenziano gli uni dagli altri. Le principali stirpi sono:

  • Dúnedain del Sud: sono questi i puri discendenti di Númenor, che non si sono mai incrociati con le popolazioni autoctone e hanno mantenuto le caratteristiche degli antichi numenoreani. Essi sono molto alti (l'altezza va da 190 a 210 cm), hanno i capelli neri, gli occhi grigi e vivono più a lungo dei normali Uomini, anche se alla fine della Terza Era erano pochi coloro che superavano i cento anni ancora nel pieno del loro vigore. Verso la fine della Terza Era erano rimasti in pochi, rappresentati da alcune famiglie nobili e da una parte degli abitanti delle terre di Dol Amroth e della città di Pelargir.
  • Tergil: noti anche come Torfiriath o Dúnedain Minori, essi erano discendenti da unioni miste tra coloni Dúnedain e Uomini Mediani che già vivevano nelle terre della Valle dell'Anduin. Per molti aspetti simili ai loro avi dell'Ovesturia (come loro abbiano una sorte di venerazione per l'epoca di Númenor) essi sono diversi dai Dúnedain di sangue puro per molte ragioni: innanzitutto vivono di meno (poco più a lungo degli Uomini Mediani), sono meno alti (l'altezza media è circa 180 cm) e non tutti hanno i capelli neri ma variano dal nero al biondo e al castano. Non per questo tuttavia sono meno deboli dei loro antenati anzi, spesso si mostrano assai più temerari dei Dúnedain e il loro valore ha ben pochi rivali nella Terra di Mezzo.
  • Uomini Mediani: sono questi i discendenti di quegli Uomini che abitavano la Terra di Mezzo prima della venuta dei Dúnedain dall'Ovest.

Cultura Modifica

Storia Modifica

Il periodo coloniale di Númenor e l'Akallabêth Modifica

L'origine degli Uomini di Gondor può essere fatta risalire alla fondazione del grande porto di Pelargir alla foce dell'Anduin durante la Seconda Era. Inizialmente da Númenor affluirono molti coloni Dúnedain, i quali contribuirono non poco alla costruzione del grande impero coloniale numenoreano e ad estendere l'influenza dell'Ovesturia nella Terra di Mezzo. A seguito della presa di potere degli Uomini del Re, sempre più numenoreani appartenenti alla fazione degli Elendili scelse di stabilirsi nella Terra di Mezzo per sfuggire alle persecuzioni cui erano soggetti in patria.

Siccome le terre meridionali erano più fertili e accoglienti rispetto all'Eriador, molti degli esuli numenoreani approdarono in quello che in futuro sarebbe divenuto il regno di Gondor. A differenza degli Uomini del Re, la maggior parte dei Dúnedain stanziatisi alla foce dell'Anduin non aveva grossi pregiudizi nei confronti degli Uomini Mediani e instaurò con loro una convivenza pacifica contraendo anche delle unioni miste, anche se quest'ultimo era un fatto probabilmente limitato alle classi inferiori e non esteso alle famiglie della nobiltà.

A seguito dell'Akallabêth e alla conseguente distruzione di Númenor, i numenoreani che vivevano nella Terra di Mezzo accolsero di buon grado i superstiti guidati da Elendil e dai suoi figli, riconoscendo ad essi la sovranità su quelle che un tempo erano state le colonie dell'Ovesturia.

La Guerra delle Stirpi Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.