FANDOM


Tol-Sirion è un'isola dell'alto corso del fiume Sirion, nel nord-ovest del Beleriand. E' situata nell'omonimo passo, fra lo Hithlum e il Dorthonion, a sud della Palude di Serech.

Vi sorgeva la torre di Minas Tirith, eretta da Finrod per prevenire gli arrivi delle forze di Morgoth e in seguito occupata da Sauron e dai suoi Mannari. Durante l'occupazione di Sauron, l'isola divenne nota come Tol-in-Gaurhoth.

Etimologia Modifica

Tol-Sirion tradotto dal Sindarin significa "Isola del Sirion". Tol-in-Gaurhoth, invece, vuol dire "Isola dei Lupi Mannari".

Descrizione Modifica

Tolsirion

Mappa che illustra la posizione di Tol-Sirion

L'isola si trovava lungo il corso del fiume Sirion ed era collegata alla terraferma da un lungo ponte, il quale dava accesso all'enorme fortificazione che vi era costruita. La fortezza, chiamata Minas Tirith, dopo che venne conquistata da Sauron contribuì a rendere Tol-Sirion un luogo oscuro e terribile, dal quale gli Elfi preferivano tenersi alla larga.

Popolazione Modifica

Tol-Sirion, essendo importante dal punto di vista strategico, era costantemente sorvegliata da guerrieri Noldor della guarnigione di Minas Tirith.

Dopo che Sauron l'ebbe conquistata, l'isola divenne una tana di Mannari e una prigione, nella quale finirono diversi Elfi.

Storia Modifica

La costruzione della Minas Tirith Modifica

La posizione strategica dell'isola, situata a poca distanza dalla piana di Ard-galen, la rese presto uno dei principali avamposti dei Noldor del Beleriand. In particolare, Finrod decise di costruirvi una torre di vedetta, detta appunto Minas Tirith. Essa permetteva di tenere sotto controllo le armate di Morgoth che si aggiravano nei paraggi del Passo del Sirion. Tale fortificazione, e di conseguenza tutta l'isola, passò in mano a Orodreth al termine dei lavori di costruzione del Nargothrond.

La conquista di Sauron Modifica

Tower of tol sirion by htogrom

La Minas Tirith in mano a Sauron

Dopo la sanguinosa battaglia della Dagor Bragollach, dove le forze di Morgoth ebbero la meglio, Tol-Sirion e la Minas Tirith caddero in mano a Sauron. Orodreth, infatti, aveva preferito abbandonarle piuttosto che dare la vita in un'ardua difesa persa già in partenza. Da quel momento l'isola divenne nota con il nome di Tol-in-Gaurhoth, mentre la Minas Tirith venne adibita a prigione.

La vicenda di Beren e Luthien Modifica

Nel 465 PE una compagnia di Elfi del Nargothrond, guidata da Beren e da Re Finrod, venne catturata e imprigionata nella fortezza di Sauron mentre si dirigeva a Angband, nel tentativo di strappare un Silmaril dalla Corona di Melkor. Qui i vari compagni vennero torturati e uccisi da Sauron in persona, il quale aveva assunto le sembianze di un lupo. Finrod, l'unico ancora vivo insieme all'amico Beren, fu l'unico a tentare di resistere e ingaggiò un duro duello magico con il Signore della Fortezza. Sauron venne respinto ma, a causa delle ferite riportate nel combattimento, anche Finrod morì.

Beren, a quel punto l'unico sopravvissuto, venne salvato dall'arrivo di Huan e Luthien. Sauron, nelle sembianze di un grande Mannaro, duellò a lungo con il Segugio dei Valar sul ponte che conduceva all'isola ma alla fine fu sconfitto e costretto alla resa. A quel punto Beren fu liberato dalle prigioni e l'intera isola venne strappata dal controllo del Male.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.