FANDOM


"E sopra tutte le Pelóri si levava la cima sulla sommità della quale Manwë pose il proprio trono. Taniquetil, così gli Elfi denominarono la sacra montagna, e anche Oiolossë, cioè Candore Eterno, ed Elerrína, cioè Coronata di Stelle, per tacere di molti altri nomi; ma i Sindar nel loro più tardo linguaggio, ne parlarono come di Amon Uilos."
Il Silmarillion, cap. I, "L'inizio dei giorni"
Taniquetil, conosciuto anche come Oiolossë o Montagna Sacra, è il più alto monte della catena dei Pelóri e la più alta montagna di Arda. sulla cui sommità di trova Ilmarin, la dimora di Manwë e Varda.

Nomi e etimologia Modifica

Taniquetil è un nome Quenya che significa "Alto Picco Bianco", essendo composto dai sintagmi ta- "alto" (cfr. tára "elevato"), nique "bianco" (cfr. ninquënim) e til "punta, corno".

Tra gli Eldar il nome più diffuso per Taniquetil era Oiolossë, un nome sempre Quenya che significa "Candore Eterno" o "Bianca-neve-eterna", derivato da oio "sempre" e lossë "bianco come neve" (cfr. los "neve").

Stando al Valaquenta, però, indicherebbe in realtà non tutto il monte, ma solo la sua torre più alta. Un terzo nome, meno diffuso, era Elerrína, cioè "Coronata di Stelle"

Il suo nome Sindarin era Amon Uilos. Era anche detto la Montagna Bianca, la Montagna Sacra e il Monte di Manwë.

DescrizioneModifica

Taniquetil mappa

Posizione di Taniquetil

Taniquetil fa parte della catena delle Pelóri, erette dai Valar a protezione del Reame Beato, e si trova subito a sud del passo del Calacirya. Si affaccia ad oriente sulla Baia di Eldamar e sull'isola di Tol Eressëa. Si tratta della cima più alta di Arda e alla sua sommità sorge la dimora di Manwë e Varda, detta Ilmarin. Dalle loro aule si può contemplare tutta Arda fino al più remoto Oriente.

StoriaModifica

Dopo l'abbattimento da parte di Melkor delle Due Lampade, e la conseguente distruzione di Almaren, i Valar si ritirano dalla Terra di Mezzo e posero la propria dimora nel continente di Aman, la più occidentale di tutte le terre di Arda. Memori dell'attacco a sorpresa recentemente subito, i Valar eressero lungo la costa orientale la catena delle Pelóri, le più alte di Arda, a protezione di Valinor da eventuali attacchi.

Sulla cima più alta delle catena, detta Taniquetil, Manwë e Varda posero la propria dimora Ilmarin e i propri troni, dai quali potevano osservare ogni angolo del mondo. Da queste aule Manwë inviò spesso spiriti in forma di falchi o Aquile che osservassero il mondo e recassero a lui notizia degli eventi di Arda.

Dato che le dimore dell'Antico Re e della sua sposa si trovavano sulla sua cima, Taniquetil divenne nota come la Montagna Sacra. La riverenza dei Vanyar nei confronti della montagna fu tale che essi abbandonarono la città di Tirion e andarono ad abitare con il loro Re Ingwë sulle pendici di Taniquetil sotto le aule di Manwë.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.