FANDOM


La Prima conquista di Umbar fu una sanguinosa battaglia combattuta nel 933 TE che segnò il culmine della campagna di Eärnil I contro i regni dei Numenoreani Neri nell'Harad, e che terminò con la vittoriosa conquista della città costiera di Umbar. A seguito di questa vittoria Gondor dominò la città per oltre cinquecento anni, imponendo il suo dominio sulle coste meridionali della Terra di Mezzo.

Antefatti Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Re Navigatori di Gondor.

Già dai tempi di Tarannon Falastur, zio di Eärnil I e primo dei Re Navigatori, Gondor aveva cominciato una serie di campagne volte ad estendere la sua influenza sulle coste della Terra di Mezzo, scontrandosi più volte con Umbar il più forte dei reami fondati dai Numenoreani Neri. Dopo un primo tentativo di annessione pacifica, attraverso il matrimonio di Tarannon con Beruthiel, Gondor scese in guerra aperta con Umbar con il nipote e successore di Tarannon Eärnil I.

La battaglia Modifica

Stufo delle provocazioni di Umbar ai confini, Eärnil I decise di farla finita. Radunato un possente esercito e mobilitata l'enorme flotta di Gondor, attaccò la città e la mise sotto assedio. Non si hanno notizie precise della battaglia, ma sembra che sia stata molto sanguinosa e che la città sia caduta dopo un massiccio assalto alle mura guidato dallo stesso Re.

Conseguenze Modifica

Con questa vittoria Eärnil I assicurò a Gondor il dominio dei territori meridionali della Terra di Mezzo. Anche se non riuscì a consolidare le sue conquiste (morì appena tre anni dopo in un naufragio), i suoi discendenti riuscirono a mantenere il dominio di questa provincia per ben cinque secoli.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.