FANDOM


I Porti del Sirion furono una piccola città portuale del Beleriand posta nei pressi del delta delle Bocche del Sirion. Costruita da Círdan durante gli Anni degli Alberi, sul finire della Prima Era diventò uno degli ultimi rifugi per coloro che scappavano dall'influenza di Morgoth. Fu in questa città che vennero al mondo Elrond e suo fratello Elros. Distrutta durante il Terzo Fratricidio, venne inghiottita dal mare assieme al resto del Beleriand alla fine della Guerra d'Ira.

Etimologia Modifica

In Noldorin la città era nota come Siriombar che significa letteralmente "Dimora sul Sirion". Non si sa quale fosse il suo nome in Sindarin, ma è probabile che fosse Sirionlond ossia "Porto sul Sirion".

Descrizione Modifica

Non si hanno molte descrizioni della città, ma parte che fosse costruita sulla riva occidentale di uno dei tanti canali del Sirion nei pressi di una scogliera sulla quale sorgeva la casa di Eärendil e sua moglie Elwing. Non era molto grande ed era formata da strutture costruite in parte in legno e in parte in pietra. Era circondata da boschi di betulle, salici e dai grandi canneti che caratterizzavano la fauna della regione, cosa che favoriva il suo occultamento. Era dotata di un porto e di un cantiere per la costruzione e la riparazione di navi.

Popolazione Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Elfi, Sindar, Falathrim, Noldor, Gondolindrim, Elwing e Eärendil.


Storia Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Terzo Fratricidio.
Eärendil e Elwing presso i Porti

Eärendil saluta Elwing prima di salpare verso ovest

La prima notizia di insediamenti elfici nella zona della Bocche del Sirion risale agli Anni degli Alberi, quando Círdan e i suoi sudditi si stabilirono sulle coste occidentali del Beleriand. Tuttavia fu dopo la Caduta del Falas che i Porti assunsero maggiore importanza diventando, assieme all'Isola di Balar, uno degli ultimi rifugi dove Elfi e Uomini che fuggivano dalla crescente influenza di Morgoth nel nord potevano trovare asilo. Infatti il potere di Ulmo era ancora forte presso le fonti e l'Oscuro Signore, ormai praticamente padrone dell'intero Beleriand, non aveva interesse nel condurre una faticosa campagna per eliminare i suoi pochi nemici rimasti.

Nel 506 PE la popolazione dei Porti accolse Elwing e gli altri scampati alla Rovina del Doriath, così come vennero accolti anche i superstiti della Caduta di Gondolin guidati da Tuor. Nel 525 PE Eärendil, figlio di Tuor, sposò Elwing, figlia di Dior, e Círdan cedette ai giovani la sovranità sulla città.

Rapimento di Elrond

Maedhros e Maglor rapiscono Elrond e suo fratello Elros dopo il Terzo Fratricidio

Nel 538 PE, mentre Eärendil era in mare, i Figli di Fëanor attaccarono la città con il loro esercito per cercare d'impossessarsi del Silmaril di Elwing. La battaglia, conosciuta come Terzo Fratricidio, provocò la distruzione della città e la morte di molti dei suoi abitanti (oltre che la morte di Amras), ma i fëanoriani superstiti non riuscirono comunque a recuperare il Silmaril dovendosi accontentare di rapire Elrond e Elros.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.