FANDOM


Boromir2 Questo articolo è soltanto un abbozzo
Per favore, aiuta Tolkienpedia a espanderlo, se puoi.
"Prima di valicare le montagne, gli Hobbit erano già divisi in tre razze: i Pelopiedi, gli Sturoi ed i Paloidi"
John Ronald Reuel Tolkien, Il Signore degli Anelli, Bompiani, XVI ed., 2003, p. 27
I Pelopiedi sono un'antica razza Hobbit, che, insieme a quella degli Sturoi e dei Paloidi, abitò al di là delle Montagne Nebbiose, nelle Terre Selvagge, agli albori del popolo Hobbit.

Etimologia Modifica

Il nome Pelopiedi deriva dalla parola Harfoots che è un arcaica parola Hobbitish derivante dall'Ovestron che significa letteralmente "Coloro che hanno i piedi pelosi".

Descrizione Modifica

I Pelopiedi vengono descritti come la razza Hobbit più numerosa rispetto agli Sturoi e ai Paloidi. Fisicamente meno possenti, hanno la pelle abbronzata, mani piccole. Amano vivere presso le colline, all'interno delle quali costruiscono le tipiche case hobbit dette Smíal. Intrattenevano rapporti amicali con i Nani; decisero in seguito di spostarsi dal loro luogo di origine, lasciando le Terre Selvagge per trasferirsi ad occidente.

Storia Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.