FANDOM


Ostoher fu un uomo della stirpe dei Dúnedain di Gondor che visse durante la Terza Era. Appartenente alla Linea di Anárion, nel 411 TE succedette al padre Anardil divenendo il settimo Re di Gondor. Regnò per 81 anni e gli succedette il figlio Tarostar, poi noto con il nome di Rómendacil I.

Etimologia Modifica

Il nome Ostoher è di origine Quenya e significa letteralmente "Signore della Fortezza".

Biografia Modifica

Ostoher nacque a Gondor nel 222 TE da Anardil. Succeduto al trono nel 411 TE, nel 420 TE iniziò un lungo lavoro di restauro e ampliamento della città di Minas Anor che, al completamento dei lavori, fu elevata dal Re a sua residenza estiva, tradizione proseguita poi dai suoi discendenti. Durante il suo regno inoltre venne completata la costruzione della Rond Giliath, il più grande e bell'edificio di Osgiliath. Nel 490 TE Gondor subì la prima delle invasioni degli Esterlings della sua storia. Siccome all'epoca Ostoher aveva 268 anni, ad assumere il comando dell'esercito fu suo figlio Tarostar, poi noto come Rómendacil I, che tuttavia riuscì a sconfiggere gli Esterlings solo nel 500 TE, ben otto anni dopo la morte del padre.

Re di Gondor
Preceduto da:
Anardil
Ostoher Succeduto da:
Rómendacil I
411 TE - 492 TE

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.