FANDOM


m (Bot: Aggiungo nl:Nogrod)
 
(8 revisioni intermedie di 3 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
{{Infobox Terra di Mezzo
+
{{Abbozzo}}{{Infobox_Luogo|immagine = Nogrod.jpg|didascalia = Nogrod in un'illustrazione|tipo_luogo = Roccaforte/regno dei Nani|altri_nomi = Novrod, Naugrod, Tumunzahar|descrizione = Era una delle principali roccaforti dei [[Nani]] durante la [[Prima Era]]|posizione = [[Ered Luin]], versante sud-ovest del Monte [[Dolmed]]|fondatore = [[Vastifasci]]|regnante = Re dei Barbafiamma|regno = Nogrod|abitanti = [[Nani]] ([[Barbafiamma]])|lingue_parlate = [[Khuzdul]]|tempo = ? AA - [[PE 584|584 PE]]}}{{Citazione|A sud erano gli scavi di Tumunzahar, detta dagli Elfi Nogrod, ovvero Dimora Cava. |J. R. R. Tolkien, ''Il Silmarillion''}}'''Nogrod''',era una delle due città che i [[Nani]] costruirono ai piedi degli [[Ered Luin]]. Era abitata da una delle Sette Case, i ''Vastifasci'' o ''Gandiraggi'', i quali erano tra i massimi esperti nella forgiatura di armi e gioielli. La città fu gravemente danneggiata a seguito delle devastazioni della [[Guerra d'Ira]] e venne abbandonata dai suoi abitanti che si trasferirono nel nord degli [[Ered Luin]] o a [[Khazad-dûm]].
|immagine =
 
|didascalia =
 
|nome = Nogrod (Dimora Cava)
 
|altri_nomi = Tumunzahar in Khuzdul
 
|descrizione = Situata sugli [[Ered Luin]] nei pressi di [[Monte Dolmed]] vicino a [[Belegost]], l'altra fortezza dei Nani degli Ered Luin
 
|regnante = Re di Nogrod
 
|tipo_luogo = Città/fortezza
 
|tempo = [[Prima Era]] - primi anni della [[Seconda Era]]
 
}}{{quote|A sud erano gli scavi di Tumunzahar, detta dagli Elfi Nogrod, ovvero Dimora Cava. |J. R. R. Tolkien, ''Il Silmarillion''}}'''Nogrod''', nel mondo fantastico creato dallo scrittore inglese [[John Ronald Reuel Tolkien]], è una delle due città che i Nani costruirono ai piedi degli [[Ered Luin]] (i Monti Azzurri, confine orientale del Beleriand nella [[Prima Era]]). Era abitata da una delle Sette Case, i ''Vastifasci'' o ''Gandiraggi''.
 
   
I Nani di Nogrod erano supremi nella creazione di armi. Il maggiore di essi fu [[Telchar]], artefice di [[Narsil]].
+
== Nomi e etimologia ==
  +
'''Nogrod '''è un nome [[Sindarin]] che significa letteralmente "Dimora Cava". Era anche conosciuta con le varianti di '''Novrod''' e '''Naugrod''', quest'ultimo significa "''Cava dei Nani''", mentre in [[Khuzdul]] era nota come '''Tumnzahar.'''
   
{{quote|I Naugrim erano assai abili in quest'opera (la creazione di armi, ndr), sebbene nessuno di essi superasse gli artieri di Nogrod, dei quali Telchar il fabbro era massimo per fama.|J. R. R. Tolkien, ''Il Silmarillion''}}I Nani contribuirono probabilmente alla costruzione di [[Menegroth]] e del [[Nargothrond]], oltre ad aver fornito di armi Re [[Thingol]].
+
== Descrizione ==
  +
[[File:Nogrod and Belegost map.gif|left|thumb|220x220px]]
  +
La roccaforte dei [[Vastifasci]] sorgeva sugli [[Ered Luin]], la catena montuosa che segnava il confine tra il [[Beleriand]] e la regione dell'[[Eriador]]. Si hanno scarse descrizioni di questa immensa fortezza, ma si sa che si trovava a sud-ovest del Monte Dolmed, a sud quindi della città di [[Belegost]]. A metà strada tra Nogrod e Belegost iniziava quella che era conosciuta come la Strada Nanica.
   
Nella [[Prima Guerra del Beleriand]] assalì gli [[Orchi]] della schiera orientale fuggiti agli Elfi del [[Doriath]] e dell'[[Ossiriand]].
+
== Popolazione ==
  +
{{Vedi anche|Nani|Barbafiamma}}I Nani di Nogrod erano supremi nella creazione di armi. Il maggiore di essi fu [[Telchar]], artefice di [[Narsil]].{{Citazione|I Naugrim erano assai abili in quest'opera (la creazione di armi, ndr), sebbene nessuno di essi superasse gli artieri di Nogrod, dei quali Telchar il fabbro era massimo per fama.|J. R. R. Tolkien, ''Il Silmarillion''}}
  +
== Storia ==
   
È probabile che abbiano aiutato i figli di [[Feanor]] nella [[Nirnateh Arnoediad]], sia in termini di armi che con un esercito. 
+
=== '''Origini e l'amicizia con gli Elfi''' ===
  +
Non si sa quando i Barbafiamma colonizzarono gli Ered Luin, ma ciò probabilmente avvenne durante gli [[Anni degli Alberi]], quando ancora il [[Sole]] e la [[Luna]] non erano comparsi e la pace di Valinor non era stata avvelenata da Morgoth. I Nani di Nogrod furono chiamati da Re [[Thingol]], assieme ai loro fratelli di [[Belegost]], per contribuire alla costruzione di [[Menegroth]], la reggia sotterranea del Re del Doriath, e insegnarono ai [[Sindar]] a forgiare armi per difendersi dalle incursioni degli [[Orchi]] che, con l liberazione di [[Melkor]], avevano cominciato ad uscire da [[Angband]]. Fu da loro che i Sindar presero l'abitudine di combattere servendosi di asce da guerra, benché non mancassero le spade. Durante [[Prima Guerra del Beleriand]] i Nani di Nogrod assalirono gli [[Orchi]] della schiera orientale sfuggiti agli Elfi del [[Doriath]] e dell'[[Ossiriand]], massacrandoli tutti. Da allora furono sempre alleati dei Sindar contro le schiere di Morgoth.
  +
  +
=== '''La Guerra dei Gioielli e la fine di Nogrod''' ===
  +
{{Vedi anche|Nirnaeth Arnoediad|Battaglia delle Mille Caverne|Battaglia di Sarn Athrad}}È probabile che abbiano aiutato i figli di [[Feanor]] nella [[Nirnaeth Arnoediad]], sia in termini di armi che con un esercito.
  +
  +
I Nani di Nogrod uccisero Thingol e per vendicarsi del fatto che i loro artieri erano stati assassinati dagli [[Elfi]], assalirono Menegroth e determinarono il crollo del Doriath. Furono sterminati da [[Beren]] e dagli [[Elfi Verdi]] dell'[[Ossiriand]] nella [[Battaglia di Sarn Athrad]]. Nogrod crollò alla fine della Prima Era e i suoi abitanti fuggirono a [[Moria]].
   
I Nani di Nogrod uccisero Thingol e per vendicarsi del fatto che i loro artieri erano stati assassinati dagli [[Elfi]], assalirono Menegroth e determinarono il crollo del Doriath. Furono sterminati da [[Beren]] e dagli Elfi Verdi dell'Ossiriand nella [[Battaglia di Sarn Athrad]]. Nogrod crollò alla fine della Prima Era e i suoi abitanti fuggirono a [[Moria]].
 
   
[[en:Nogrod]]
 
 
[[Categoria:Città e villaggi]]
 
[[Categoria:Città e villaggi]]
 
[[Categoria:Regni dei Nani]]
 
[[Categoria:Regni dei Nani]]
  +
[[Categoria:Beleriand]]
  +
[[Categoria:Nani]]
  +
[[Categoria:Castelli e fortezze]]
  +
[[Categoria:Barbafiamma]]
  +
  +
[[de:Nogrod]]
  +
[[en:Nogrod]]
  +
[[es:Nogrod]]
  +
[[nl:Nogrod]]
  +
[[pl:Nogrod]]
  +
[[ru:Ногрод]]

Revisione corrente delle 11:44, dic 29, 2019

Boromir2 Questo articolo è soltanto un abbozzo
Per favore, aiuta Tolkienpedia a espanderlo, se puoi.
"A sud erano gli scavi di Tumunzahar, detta dagli Elfi Nogrod, ovvero Dimora Cava. "
—J. R. R. Tolkien, Il Silmarillion
Nogrod,era una delle due città che i Nani costruirono ai piedi degli Ered Luin. Era abitata da una delle Sette Case, i Vastifasci o Gandiraggi, i quali erano tra i massimi esperti nella forgiatura di armi e gioielli. La città fu gravemente danneggiata a seguito delle devastazioni della Guerra d'Ira e venne abbandonata dai suoi abitanti che si trasferirono nel nord degli Ered Luin o a Khazad-dûm.

Nomi e etimologia Modifica

Nogrod è un nome Sindarin che significa letteralmente "Dimora Cava". Era anche conosciuta con le varianti di Novrod e Naugrod, quest'ultimo significa "Cava dei Nani", mentre in Khuzdul era nota come Tumnzahar.

Descrizione Modifica

Nogrod and Belegost map

La roccaforte dei Vastifasci sorgeva sugli Ered Luin, la catena montuosa che segnava il confine tra il Beleriand e la regione dell'Eriador. Si hanno scarse descrizioni di questa immensa fortezza, ma si sa che si trovava a sud-ovest del Monte Dolmed, a sud quindi della città di Belegost. A metà strada tra Nogrod e Belegost iniziava quella che era conosciuta come la Strada Nanica.

Popolazione Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Nani e Barbafiamma.
I Nani di Nogrod erano supremi nella creazione di armi. Il maggiore di essi fu Telchar, artefice di Narsil.
"I Naugrim erano assai abili in quest'opera (la creazione di armi, ndr), sebbene nessuno di essi superasse gli artieri di Nogrod, dei quali Telchar il fabbro era massimo per fama."
—J. R. R. Tolkien, Il Silmarillion

Storia Modifica

Origini e l'amicizia con gli Elfi Modifica

Non si sa quando i Barbafiamma colonizzarono gli Ered Luin, ma ciò probabilmente avvenne durante gli Anni degli Alberi, quando ancora il Sole e la Luna non erano comparsi e la pace di Valinor non era stata avvelenata da Morgoth. I Nani di Nogrod furono chiamati da Re Thingol, assieme ai loro fratelli di Belegost, per contribuire alla costruzione di Menegroth, la reggia sotterranea del Re del Doriath, e insegnarono ai Sindar a forgiare armi per difendersi dalle incursioni degli Orchi che, con l liberazione di Melkor, avevano cominciato ad uscire da Angband. Fu da loro che i Sindar presero l'abitudine di combattere servendosi di asce da guerra, benché non mancassero le spade. Durante Prima Guerra del Beleriand i Nani di Nogrod assalirono gli Orchi della schiera orientale sfuggiti agli Elfi del Doriath e dell'Ossiriand, massacrandoli tutti. Da allora furono sempre alleati dei Sindar contro le schiere di Morgoth.

La Guerra dei Gioielli e la fine di Nogrod Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Nirnaeth Arnoediad, Battaglia delle Mille Caverne e Battaglia di Sarn Athrad.

È probabile che abbiano aiutato i figli di Feanor nella Nirnaeth Arnoediad, sia in termini di armi che con un esercito.

I Nani di Nogrod uccisero Thingol e per vendicarsi del fatto che i loro artieri erano stati assassinati dagli Elfi, assalirono Menegroth e determinarono il crollo del Doriath. Furono sterminati da Beren e dagli Elfi Verdi dell'Ossiriand nella Battaglia di Sarn Athrad. Nogrod crollò alla fine della Prima Era e i suoi abitanti fuggirono a Moria.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.