FANDOM


Nísimaldar era una piccola regione localizzata sulla costa occidentale di Númenor affacciata sulla Baia di Eldanna, dove sorgeva il porto di Eldalondë.

Tale regione era rinomata soprattutto perché vi crescevano numerosi alberi di Oiolairë e di Mallorn, piante molto amate dalle genti di Númenor.

Come il resto dell'Ovesturia anche il Nísimaldar venne inghiottito dal Grande Mare nel SE 3318.

Etimologia Modifica

Nisimaldar è un nome di origine Quenya che può essere tradotto come "Terra degli Alberi Profumati". Tale nome gli venne affibbiato probabilmente in riferimento al gran numero di Oiolairë che crescevano nella regione.

Descrizione Modifica

Il Nísimaldar era la più piccola delle regioni in cui era divisa l'isola di Númenor, misurando appena una sessantina di miglia da nord a sud e poco meno di trenta da est a ovest; a nord confinava con la regione di Andustar, a sud con quella di Hyarnustar, mentre ad est si trovava la regione del Mittalmar. Era affacciata sulla Baia di Eldanna e vi si trovava la foce del fiume Nunduinë, presso la quale sorgeva la grande città di Eldalondë.

Le cronache riferiscono che il Nísimaldar era una regione molto bella spazzata dalle piacevoli brezze dall'ovest, che contribuivano a mantenere un clima mite e temperato.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.