FANDOM


Nár fu un nano appartenente al Popolo di Durin che visse durante la Terza Era. Fedele amico e servitore di Thrór, fu testimone del suo brutale assassinio da parte dell'orco Azog e toccò a lui portare a Thráin II la notizia della morte del padre.

Etimologia Modifica

Nár è un nome derivante dal Dvergatal e significa letteralmente "Cadavere".

Biografia Modifica

Di Nár e del suo passato si hanno pochissime informazioni: non si sa se sia nato sui Monti Grigi o Erebor, ma pare che appartenesse al Popolo di Durin e che fosse un caro amico di Thrór. Quando il drago Smaug scacciò la sua gente dalla Montagna Solitaria, per alcuni anni visse nel Dunland finché Thrór non decise di partire per cercare fortuna e risollevare la sua casata dalla povertà. Fu così che anche Nár intraprese il viaggio non volendo lasciare solo il suo signore.

I due viandanti girovagarono a lungo nell'Eriador e nelle Terre Selvagge, finché nel 2790 TE non giunsero nella Valle di Azanulbizar davanti ai Cancelli Orientali di Khazad-dûm. Forse spinto dalla disperazione, Thrór decise di entrare e riprendere possesso delle sale dei suoi avi, nonostante Nár avvertisse nell'aria il pericolo e gli consigliasse di stare all'erta e muoversi con prudenza. Tuttavia Thrór non gli dette ascolto e entrò a Khazad-Dûm con il portamento altero di un erede che ritorna.

Nár non vide più Thrór, ma rimase comunque per diversi giorni ad aspettarlo finché una sera sui cancelli non apparvero degli orchi guidati da Azog che gettarono il cadavere decapitato dell'anziano Re dei Nani ai piedi del povero Nár. Azog arrogantemente si proclamò Signore di Moria e disse a Nár di andare a riferire ai suoi simili che lui era l'assassino di Thrór quella sarebbe stata la fine che avrebbero fatto tutti gli accattoni che avessero tentato di introdursi in casa sua.

Nár, che non potè recuperare neppure la testa di Thrór, lasciò quindi la Valle di Azanulbizar e portò a Thráin II la notizia della morte di suo padre. La notizia dell'assassinio di Thrór scatenò un'incontenibile furia che dai Lungobarbi si propagò anche ai Nani delle altre Casate che scatenarono la sanguinosa Guerra tra i Nani e gli Orchi per vendicare l'affronto fatto alla Casa di Durin.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.