Logo di LOTROnPrime nei canali social della serie.

La serie TV de Il Signore degli Anelli di Amazon Prime, indicata come LOTRonPrime sui social media ufficiali, è un adattamento delle opere di J.R.R. Tolkien attualmente in produzione dagli Amazon Studios, insieme a Warner Brothers, HarperCollins, New Line Cinema, e la Tolkien Estate.

Amazon programma di mettere in onda la serie nel 2021. Secondo le prime indiscrezioni, la serie non sarà un adattamento della trilogia de Il Signore degli Anelli, ma tratterà di eventi precedenti a La Compagnia dell'Anello. Inolte, la Tolkien Estate avrà potere di veto su punti della trama che si allontanano troppo dalla visione di Tolkien della Seconda Era. La serie non potrà trattare di eventi della Terza Era.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il 7 Marzo 2019 i canali social della serie hanno rivelato che la serie sarà ambientata nella Seconda Era, rilasciando la versione definitiva della mappa della Terra di Mezzo su cui si baserà la serie.

Il 13 Gennaio 2021, TheOneRing.net ha pubblicato la presunta sinossi ufficiale della serie:[1]

Amazon Studios’ forthcoming series brings to screens for the very first time the heroic legends of the fabled Second Age of Middle-earth’s history. This epic drama is set thousands of years before the events of J.R.R. Tolkien’s The Hobbit and The Lord of the Rings, and will take viewers back to an era in which great powers were forged, kingdoms rose to glory and fell to ruin, unlikely heroes were tested, hope hung by the finest of threads, and the greatest villain that ever flowed from Tolkien’s pen threatened to cover all the world in darkness. Beginning in a time of relative peace, the series follows an ensemble cast of characters, both familiar and new, as they confront the long-feared re-emergence of evil to Middle-earth. From the darkest depths of the Misty Mountains, to the majestic forests of the elf-capital of Lindon, to the breathtaking island kingdom of Númenor, to the furthest reaches of the map, these kingdoms and characters will carve out legacies that live on long after they are gone.

Traduzione amatoriale:

La prossima serie degli Amazon Studios porta sullo schermo per la prima volta le eroiche leggende della favoleggiata Seconda Era della storia della Terra di Mezzo. Questo dramma epico è ambientato migliaia di anni prima degli eventi de Lo Hobbit e de Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien, e porterà indietro gli spettatori in un'epoca in cui grandi poteri furono forgiati, regni raggiunsero la gloria e caddero in rovina, improbabili eroi furono messi alla prova, la speranza rimase appesa al più sottile dei fili, e il più grande nemico che uscì mai dalla penna di Tolkien minacciò di coprire tutto il mondo nell'oscurità. Partendo da un tempo di relativa pace, la serie segue un nutrito gruppo di personaggi, sia famigliari che nuovi, mentre si confrontano con il tanto temuto riemergere del male nella Terra di Mezzo. Dalle più oscure profondità delle Montagne Nebbiose, alle maestose foreste della capitale elfica del Lindon, al mozzafiato regno-isola di Númenor, alle più lontane propaggini della mappa, questi regni e personaggi costruiranno eredità che sopravviveranno a lungo dopo la loro fine.

Annunci[modifica | modifica sorgente]

Nel Novembre 2017 gli Amazon Studios hanno annunciato un contratto da 250 milioni di dollari con la New Line Cinema e con gli altri detentori dei diritti sull'opera, per la realizzazione di una serie televisiva su Il Signore degli Anelli. Nel 2018 è stato confermato che, con oltre un miliardo di dollari di investimenti per cinque stagioni programmate, sarà la serie più costosa mai realizzata.

Primo tweet che ha iniziato il rilascio delle mappe.

Il 13 Febbraio 2019 l'account twitter ufficiale della serie si è attivato per la prima volta, postando una citazione dalla Lettera 144 di Tolkien: "I wisely started with a map" ("Ho saggiamente iniziato con una mappa"). A partire dal 15 Febbraio, fino al 7 Marzo, sono state rilasciate versioni differenti della stessa mappa della Terra di Mezzo, prima una versione muta, senza alcun toponimo, e poi successivamente mappe sempre più dettagliate delle precedenti. Il rilascio è stato scandito attraverso i versi della Poesia dell'Anello pubblicati insieme alle mappe. La distanza temporale delle pubblicazioni ha seguito infatti i numeri della poesia: "Tre Anelli ai Re degli Elfi...", tre giorni di attesa per il post successivo; "Sette ai Principi dei Nani...", sette giorni al post successivo; e così via.)

Il giorno successivo all'ultimo frammento della poesia ("Uno per l'Oscuro Sire..."), è stata rilasciata la versione definitiva della mappa, che mostra una vista più larga della Terra di Mezzo tale da includere anche l'isola di Númenor. Contestualmente i canali social hanno annunciato "Welcome to the Second Age" ("Benvenuti nella Seconda Era"), rivelando così che la serie sarà ambientata durante la Seconda Era. Per la realizzazione delle mappe interattive, Amazon ha ricevuto assistenza da Tom Shippey, studioso di Tolkien, e dall'artista John Howe.

Il 25 Marzo 2019, in occasione del Tolkien Reading Day promosso dalla Tolkien Society, l'account twitter si è attivato nuovamente: "Can’t decide between Appendix A or Appendix B… What do you think we should read?" ("Non sappiamo deciderci tra l'Appendice A o l'Appendice B... quale pensate dovremmo leggere?"). Il tweet si riferisce alle Appendici de Il Signore degli Anelli che contengono informazioni aggiuntive sugli anni precedenti agli eventi del romanzo.

Il 13 Aprile 2019 è stato riportato che Leith, Edinburgh, ed altre località della Scozia saranno le location primarie per le riprese della serie. Tuttavia, il 30 Giugno, lo New Zealand Herald ha riportato che la serie sarà girata prevalentemente ad Auckland e Queenstown, tra le altre località in Nuova Zelanda.

Al 18 Novembre 2019, secondo alcune indiscrezioni, la serie sarebbe già stata rinnovata per una seconda stagione. In aggiunta a ciò, è già stata fissata una pausa (hiatus) della prima stagione di 4-5 mesi dopo l'uscita dei primi due episodi.

Le riprese sono iniziate nel Marzo 2020. Tuttavia, a causa della pandemia di COVID-19 sono state interrotte e riprese a Settembre 2020.

Team di produzione[modifica | modifica sorgente]

Peter Jackson ha dichiarato che non parteciperà allo sviluppo della serie. Il 3 Luglio 2019 è stato annunciato che i primi due episodi saranno diretti da J.A. Bayona. La produzione sarà guidata da John D. Payne e Patrick McKay. Il team di produzione completo è stato rivelato il 27 Luglio 2019 con il rilascio di un video: i produttori esecutivi sono Belén Atienza, Gene Kelly, Lindsey Weber e Bruce Richmond; co-produttore Ron Ames; scrittori Gennifer Hutchison, Bryan Cogman, Jason Cahill, Glenise Mullins, Justin Dohle, Stephany Folsom, e Helen Shang; designers John Howe, Kate Hawley and Rick Heinrichs; supervisore VFX Jason Smith, e come esperto di Tolkien Tom Shippey.

Cast[modifica | modifica sorgente]

A fine Luglio 2019, siti di informazione hanno annunciato che l'attrice australiana Markella Kavenaugh farà parte del cast, interpretando probabilmente un personaggio di nome "Tyra" o "Kyra". La notizia non è stata confermata dagli Amazon Studios.

Ad inzio Settembre 2019, si sono aggiunte voci del casting di Will Poulter nei panni di un secondo personaggio protagonista, di nome "Beldor", tuttavia il 12 Dicembre è stato riportato che Poulter avesse lasciato la serie per un conflitto di impegni precedenti. Poulter sarebbe stato sostituito dall'attore inglese Robert Aramayo il 1 Gennaio 2020.

Il 21 Ottobre 2019 è stato riportato che Joseph Mawle farà parte del cast, nel ruolo del principale antagonista della serie di nome "Oren". Amazon Studios non ha confermato la notizia.

Il 17 Dicembre 2019 è stato invece riportato che Morfydd Clark farà parte del cast della serie, nel ruolo di una giovane Galadriel. La notizia non è stato confermata ufficialmente dagli Amazon Studios.

Il 14 Gennaio 2020 gli account social della serie hanno rilasciato la prima lista di 15 attori che faranno parte del cast. Il 3 Dicemebre 2020 altri 20 attori del cast sono stati annunciati.

Cast e ruoli[modifica | modifica sorgente]

  • Markella Kavenagh (interpreta "Tyra");
  • Maxim Baldry (ruolo sconosciuto);
  • Joseph Mawle (interpreta "Oren");
  • Ema Horvath (ruolo sconosciuto);
  • Morfydd Clark (interpreta Galadriel);
  • Robert Aramayo (interpreta "Beldor");
  • Owain Arthur (ruolo sconosciuto);
  • Nazanin Boniadi (ruolo sconosciuto);
  • Tom Budge (ruolo sconosciuto);
  • Ismael Cruz Córdova (ruolo sconosciuto);
  • Tyroe Muhafidin (ruolo sconosciuto);
  • Sophia Nomvete (ruolo sconosciuto);
  • Megan Richards (ruolo sconosciuto);
  • Dylan Smith (ruolo sconosciuto);
  • Charlie Vickers (ruolo sconosciuto);
  • Daniel Weyman (ruolo sconosciuto);
  • Cynthia Addai-Robinson (ruolo sconosciuto);
  • Maxim Baldry (ruolo sconosciuto);
  • Ian Blackburn (ruolo sconosciuto);
  • Kip Chapman (ruolo sconosciuto);
  • Anthony Crum (ruolo sconosciuto);
  • Maxine Cunliffe (ruolo sconosciuto);
  • Trystan Gravelle (ruolo sconosciuto);
  • Lenny Henry (ruolo sconosciuto);
  • Thusitha Jayasundera (ruolo sconosciuto);
  • Fabian McCallum (ruolo sconosciuto);
  • Simon Merrells (ruolo sconosciuto);
  • Geoff Morrell (ruolo sconosciuto);
  • Peter Mullan (ruolo sconosciuto);
  • Lloyd Owen (ruolo sconosciuto);
  • Augustus Prew (ruolo sconosciuto);
  • Peter Tait (ruolo sconosciuto);
  • Alex Tarrant (ruolo sconosciuto);
  • Leon Wadham (ruolo sconosciuto);
  • Benjamin Walker (ruolo sconosciuto);
  • Sara Zwangobani (ruolo sconosciuto).

Mappe[modifica | modifica sorgente]

Video[modifica | modifica sorgente]

Meet_the_team_behind_LOTRonPrime.

Meet the team behind LOTRonPrime.

Video ufficiale di introduzione al team di scrittori e produttori della serie, rilasciato il 27 Luglio 2019 sui vari canali social

Link esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Mappe ufficiali: Pagina ufficiale su Amazon.com in cui è possibile visionare e scaricare le varie versioni delle mappe, inclusa quella definitiva;
  • Twitter: Pagina ufficiale su Twitter.
  • Facebook: Pagina ufficiale su Facebook.
  • Instagram: Pagina ufficiale su Instagram.

Note[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.