FANDOM


Grimbold fu un uomo della stirpe dei Rohirrim che visse alla fine della Terza Era. Originario del villaggio di Grimslade nell'Ovestfalda, combatté valorosamente nella Prima Battaglia dei Guadi dell'Isen e nella Battaglia dei Campi del Pelennor, nella quale trovò la morte combattendo.

Etimologia Modifica

Il nome Gimbold deriva dal Rohirric ma ha un significato incerto: potrebbe significare "Valente Temerario".

Biografia Modifica

Grimbold nacque nella regione dell'Ovestfalda nella località di Grimslade tra il 2960 e il 2980 TE. Durante la Guerra dell'Anello prese parte alle principali battaglie che videro coinvolti i cavalieri di Rohan: il 25 Febbraio 3019 TE cobatté al fianco del Principe Théodred nella Prima Battaglia dei Guadi dell'Isen. Quando il Principe venne ferito mortalmente, fu Grimbold ad assumere il comando e a far serrare i ranghi ai suoi uomini, permettendogli di resistere fino all'arrivo dei rinforzi guidati dal Maresciallo Elfhelm.

Il 2 marzo 3019 TE, durante la Seconda Battaglia dei Guadi dell'Isen, lui e la sua compagnia di cavalieri furono respinti e dispersi dalle soverchianti forze di Saruman. Tuttavia grazie a Gandalf lui e i suoi guerrieri riuscirono a riunirsi ad Erkenbrand e, mentre Gandalf inviò Elfhelm a proteggere Edoras, lui e la sua compagnia seguirono Erkebrand e Gandalf al Fosso di Helm, dove dettero il loro fondamentale contributo alla sconfitta degli Uruk-hai.

Partecipò al consiglio di guerra di Dunclivo dove, in virtù dei meriti acquisiti sul campo di battaglia, fu elevato al rango di Maresciallo e posto al comando del contingente proveniente dall'Ovestfalda. Assieme a Théoden e al resto dell'esercito cavalcò alla volta di Minas Tirith dove, il 15 Marzo 3019 TE, prese parte alla Battaglia dei Campi del Pelennor dove trovò valorosamente la sua morte. Viene ricordato nella canzone de I Tumuli di Mundburg.

Adattamenti Modifica

Il Signore degli Anelli: il Ritorno del Re (2003) Modifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.