FANDOM


Gelmir fu un elfo della stirpe dei Noldor che visse nel Nargothrond durante la Prima Era. Figlio di Guilin e fratello di Gwindor, fu catturato durante la Dagor Bragollach per poi essere giustiziato poco prima della Nirnaeth Arnoediad sperando di provocare la reazione dei Noldor.

Etimologia Modifica

Il nome Gelmir deriva dal Sindarin e significa letteralmente "Gioiello della Gioia".

Biografia Modifica

Non si sa con precisione quando Gelmir nacque, ma al pari di suo fratello Gwindor pare che sia nato nel Beleriand all'inizio della Prima Era, e che abbia vissuto soprattutto nel Nargothrond. Fu catturato durante la Dagor Bragollach dagli Orchi di Morgoth che lo accecarono e lo trascinarono come schiavo nelle miniere di Angband, dove rimase per ben diciassette anni.

Poco prima dell'inizio della Nirnaeth Arnoediad, Morgoth fece portare Gelmir davanti all'esercito dei Noldor nel punto dove erano schierate le truppe del Nargothrond e lo fece uccidere lentamente e crudelmente nella speranza di scatenare una reazione.

A Gelmir furono tagliate le braccia e le gambe, per poi lasciarlo morire lentamente davanti alle schiere dei Noldor; ciò rese pazzoide rabbia suo fratello Gwindor, che comandava la cavalleria del Nargothrond, e contrariamente agli ordini di Fingon, il quale avrebbe voluto attendere l'arrivo delle schiere di Maedhros, guidò una travolgente carica, dando inizio alla Nirnaeth Arnoediad.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.