FANDOM


m (top: template quote in template citazione)
m (Bot: Aggiungo es:Fuego de Orthanc)
 
Riga 23: Riga 23:
 
Nel secondo film della [[Trilogia de "Il Signore degli Anelli"|Trilogia]] di [[Peter Jackson]], l'intruglio viene rappresentato come una sorta di "polvere da sparo" ed è ancora più potente, in grado di distruggere un'intera sezione delle mura.
 
Nel secondo film della [[Trilogia de "Il Signore degli Anelli"|Trilogia]] di [[Peter Jackson]], l'intruglio viene rappresentato come una sorta di "polvere da sparo" ed è ancora più potente, in grado di distruggere un'intera sezione delle mura.
   
[[en:Fire of Orthanc]]
 
 
[[Categoria:Armi e spade]]
 
[[Categoria:Armi e spade]]
 
[[Categoria:Oggetti Magici]]
 
[[Categoria:Oggetti Magici]]
  +
  +
[[en:Fire of Orthanc]]
  +
[[es:Fuego de Orthanc]]

Revisione corrente delle 21:30, mar 8, 2020

"Mentre parlavano udirono uno squillo di trombe; poi un fragore, un bagliore di fiamma, e fumo. Le acque del Fiume Fossato si riversarono fuori le mura sfilando e spumeggiando: nulla più le conteneva, un grande buco si apriva nelle mura squarciate. Una schiera di figure nere irruppe all'interno della cinta. "Diavolerie di Saruman!" Esclamò Aragorn. "Mentre parlavamo sono di nuovo penetrati nel cunicolo, e hanno acceso il fuoco di Orthanc sotto i nostri piedi. Elendil! Elendil!", gridò lanciandosi giù a difendere la breccia."
—Il Fuoco di Orthanc, Il Signore degli Anelli

Il Fuoco di Isengard, o detto anche Fuoco di Orthanc, è un intruglio esplosivo creato da Saruman alla fine della Terza Era, utilizzato dal suo esercito per distruggere grandi fortificazioni. Venne usato per abbattere le mura inferiori del Fosso di Helm durante la battaglia per la sua conquista.

Descrizione Modifica

Non si ha una descrizione precisa di cosa consistesse il fuoco di Isengard, ma si può supporre che si trattasse di una miscela esplosiva che reagiva se sottoposta al calore del fuoco.

StoriaModifica

Fu usato per la prima ed unica volta durante la Guerra dell'Anello e più precisamente, nella Battaglia del Fosso di Helm. Quando l'esercito di Saruman aggredì il Fosso di Helm, gli Orchi sfruttarono il Fuoco di Isengard per far saltare la grata del canale di scolo al centro delle mura inferiori creando una breccia nella fortezza.

Tale arma viene utilizzata dallo stregone anche durante l'Attacco degli Ent a Isengard come arma di difesa, e in quell'occasione trovò la morte Faggiorosso, investito in pieno dalle fiamme.

Sembra che le armate di Sauron abbiano utilizzato un'arma simile durante la Battaglia dei Campi del Pelennor: infatti, stando a quanto riportato nel libro, per mezzo di una misteriosa magia i proiettili delle catapulte prendevano fuoco in aria.

AdattamentiModifica

Il Signore degli Anelli (1978) Modifica

Fuoco di Orthanc (1978)

Nel film di Bakshi del 1978 iil fuoco di Isengard viene rappresentato in maniera diversa rispetto al libro: infatti piuttosto che un'arma appare come un incantesimo lanciato direttamente da Saruman per abbattere le mura inferiori del Fosso di Helm.

Le due Torri (2002)Modifica

Esplosione fuoco isengard

Nel secondo film della Trilogia di Peter Jackson, l'intruglio viene rappresentato come una sorta di "polvere da sparo" ed è ancora più potente, in grado di distruggere un'intera sezione delle mura.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.