FANDOM


La Fortezza di Maglor era il nome con il quale era conosciuta la cittadina fortificata del Beleriand che si ergeva al centro della Breccia di Maglor. Si hanno poche informazioni riguardo a questo luogo, ma si sa che assieme alle fortezze di Himring, del Passo di Aglon e la Fortezza di Caranthir era uno dei maggiori insediamenti della Marca di Maedhros. In questo luogo Maglor, il secondogenito di Fëanor viveva assieme ai fratelli minori Amrod e Amras.

Nomi e etimologia Modifica

Non si conoscono i nomi con i quali la fortezza era chiamata nelle lingue elfiche, ma è probabile che fosse nota con il nome Sindarin di Maglorost.

Descrizione Modifica

Non si hanno molte informazioni riguardo alla struttura della fortezza, ma era probabilmente costruita in pietra e dotata di più cerchie di mura. La Breccia di Maglor era infatti una grande pianura che non offriva molte difese naturali, quindi è probabile che i Noldor abbiano provveduto a fortificarla da soli.

Popolazione Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Noldor, Maglor, Amrod e Amras.

La fortezza era abitata principalmente da Noldor delle schiere di Maedhros, i quali erano noti per essere tra i guerrieri più coraggiosi della loro stirpe benché forse eccessivamente arroganti. Maglor, secondogenito di Fëanor, era il signore della fortezza e ivi risiedeva anche se spesso i suoi fratelli vi trascorrevano dei periodi più o meno lunghi. Amrod e Amras, i più giovani dei Fëanoriani erano coloro che risiedevano più spesso assieme al fratello.

Storia Modifica

La fortezza venne edificata probabilmente poco dopo la fondazione della Marca di Maedhros da parte dei Figli di Fëanor. Contribuì efficacemente a respingere le forze di Morgoth, anche se dopo la Dagor Aglareb e l'inizio dell'Assedio di Angband non venne più investita da grandi attacchi. Dopo la disastrosa sconfitta della Dagor Bragollach, le truppe di Morgoth attaccarono e distrussero la città (rimasta sguarnita) anche se non riuscirono a conquistare la Marca di Maedhros, venendo ferocemente respinti.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.