FANDOM


La Fortezza di Caranthir era la dimora del Principe elfico Caranthir, uno dei Figli di Fëanor che dominavano la Marca di Maedhros. Costruita alle pendici del Monte Rerir, la fortezza fu la casa di Caranthir fino al 455 PE quando le truppe di Morgoth la occuparono e la distrussero.

Nomi e etimologia Modifica

In Sindarin la località era nota come Barad Caranthir.

Descrizione Modifica

Non si hanno molte informazioni riguardo a questa fortezza: costruita ai piedi del Monte Rerir sulla riva settentrionale del Lago Helevorn, era assai grande e come tutte le fortezze dei Noldor venne costruita in pietra.

Popolazione Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Caranthir e Noldor.

Oltre a Caranthir, che ne era il signore, nella fortezza abitavano anche diversi Noldor della sua schiera con le loro famiglie.

Storia Modifica

La fortezza venne probabilmente costruita da Caranthir in contemporanea con la costituzione della Marca di Maedhros. Da essa il Principe dei Noldor dominava la regione del Thargelion e proteggeva i confini orientali del regno. Inoltre, grazie alla posizione strategica dei suoi domini, Caranthir controllava i commerci tra le fortezze naniche di Nogrod e Belegost e il resto del Beleriand, cosa che gli consentì di diventare assai ricchi.

A seguito della Dagor Bragollach i Noldor furono costretti ad abbandonare la fortezza, che venne devastata dagli Orchi guidati da Glaurung. Anche se il luogo venne rioccupato per un breve periodo, dopo la Nirnaeth Arnoediad venne definitivamente abbandonato, per poi essere sommerso dalle acque del Grande Mare alla fine della Prima Era.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.