FANDOM


"«A te, infine, Portatore dell’Anello», disse Galadriel rivolgendosi a Frodo, «giungo per ultimo, a te che ultimo non sei nei miei pensieri. Ecco quel che ho preparato per te». Mostrò una piccola fiala di cristallo, che scintillava mentre ella la muoveva, e sprigionava raggi di luce bianca. «In questa fiala», disse, «è prigioniera la luce della stella di Eärendil, impregnata delle acque della mia fontana. Splenderà ancor più luminosa, quando sarai immerso nella notte. Possano i suoi raggi guidarti nei luoghi oscuri, ove tutte le altre luci si spegnessero. Ricorda Galadriel ed il suo Specchio!»."
—La fiala di Galadriel, "Addio a Lórien", Il Signore degli Anelli
La Fiala di Galadriel fu uno dei doni d'addio che la Dama del Bosco d'Oro fece a Frodo al momento della partenza della Compagnia dell'Anello da Lothlórien. La fiala si rivelò estremamente utile a Frodo e Sam nel momento di affrontare la tana di Shelob e le Sentinelle Silenti di Cirith Ungol.

Descrizione Modifica

La fiale si presentava come un raffinato artefatto di cristallo con all'interno contenuta dell'acqua della fontana di Galadriel in cui era imprigionata la luce della Stella di Eärendil, dunque la luce di uno dei Silmaril di Fëanor. L'oggetto sprigiona una forte luce quando si invoca il nome di Varda ("Oh Elbereth Gilthoniel") e questa si rivela estremamente nociva per tutte le creature malvagie e le magie del Nemico.

Storia Modifica

Galadriel fece dono di queso oggetto a Frodo al momento del commiato della Compagnia dell'Anello da Lothlórien. L'hobbit custodì gelosamente la fiala, e questa si rivelò molto utile nello sfuggire alle ragnatele di Shelob nella sua tana. Dopo che Frodo venne ferito e preso dagli Orchi, Sam recuperò la fiala assieme all'Anello e grazie ad essa riuscì ad infiltrarsi nella fortezza di Cirith Ungol oltrepassando la guardia della Sentinelle Silenti. Quando fu il momento di uscire dalla fortezza Sam usò nuovamente la fiala e questa volta le Sentinelle si frantumarono. Tuttavia con l'addentrarsi a Mordor e l'aumentare dell'influenza di Sauron la luce della fiala si affievolì a tal punto da diventare un impercettibile lumicino. Dopo la sconfitta dell'Oscuro Signore, Frodo portò con sé l'oggetto nella Contea e al momento di salpare verso Aman lo sollevò in alto e la luce della stella s'irradiò indicando la direzione di Valinor.

Adattamenti Modifica

Il Ritorno del Re (1980) Modifica

Trilogia de Il Signore degli Anelli (2001 - 2003) Modifica