FANDOM


L'Esercito Hobbit (dall'originale inglese Hobbitry-in-arms) era il corpo della milizia della Contea. In caso di emergenza, l'Esercito era chiamato a raccolta e mobilitato dalla Assemblea Nazionale e il suo comando era affidato al Conte della Contea, che assumeva il titolo di "Capitano dell'Esercito".

ComposizioneModifica

Il corpo presentava un reparto permanente, detto la Guardia (the Watch), composto da Guardacontea e Confinieri, che si occupava del mantenimento dell'ordine pubblico all'interno della Contea e del controllo dei confini.

Solo in casi di emergenza, spesso più unici che rari data l'indole pacifica degli Hobbit, veniva chiamata a raccolta la forza principale. Non è nota la dimensione totale degli effettivi, ma è possibile che potessero raggiungere fino a diverse centinaia di unità, data la natura stessa della chiamata alle armi.

L'esercito degli Hobbit comunque era composto principalmente da truppe di fanteria leggera e arcieri; l'armamento era molto variegato e spesso i membri dovevano provvedere da soli all'armamento: le spade erano poche, quindi la panoplia dei militi di questa forza armata comprendeva attrezzi della vita quotidiana come asce da taglialegna, forconi, picconi, archi da caccia e mazze di legno.

StoriaModifica

Secondo le cronache Hobbit, benchè non ve ne sia traccia nei resoconti degli Uomini, il primo e unico intervento dell'Esercito Hobbit all'esterno della Contea fu nella Battaglia di Fornost, nel TE 1975. Circa un centinaio di arcieri Hobbit furono inviati a supporto delle forze di Gondor e del Lindon contro le forze di Angmar.

Verso la fine della Terza Era, l'esistenza di una forza armata degli Hobbit era divenuta un relitto di tempi passati. Gli Hobbit non combattevano fra loro, e per molti secoli erano stati protetti dai pericoli del mondo esterno dalle fatiche dei Raminghi del Nord, pericoli dei quali erano in gran parte inconsapevoli.

L'ultima battaglia combattuta all'interno dei confini della Contea prima della Guerra dell'Anello, e quindi probabilmente l'ultima volta in cui l'Esercito Hobbit venne mobilitato, fu la Battaglia dei Prati Verdi nel TE 2747 (CC 1147).

Benchè poche armi rimanessero da quel periodo, gli Hobbit le adoperavano unicamente come trofei, appesi ai muri o sui camini, o raccolte nel museo di Pietraforata, detto Palazzo Mathom.

Nel TE 3019 un esercito di Hobbit radunato velocemente sotto il comando di Meriadoc Brandibuck scacciò i Ruffiani dalla Contea nella Battaglia di Lungacque. Non è chiaro se questa costituì una mobilitazione ufficiale dell'Esercito Hobbit, dato che non fu autorizzato dall'Assemblea. Tuttavia il contigente proveniente da Tuclandia era stato chiamato a raccolta dal Conte Paladino Tuc II e guidato da suo figlio ed erede Peregrino Tuc.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.