FANDOM


L'Erelas era uno dei sette fuochi che faceva parte del sistema delle Torri-faro di Gondor, più precisamente era la quarta dopo quelle di Amon Dîn, Eilenach e Nardol anche se non era la più antica.

Etimologia Modifica

L'etimologia del nome Erelas è incerta ma, benché sembri essere di origine Sindarin, non ha alcun legame con la lingua elfica. Sembrerebbe plausibile tradurre Erelas con "foglia solitaria", tuttavia Tolkien riferisce che né er- “solo, unico”, né las(s) “foglia” sembrano applicabili. Christopher Tolkien ritiene si tratti di un nome prenúmenóreano essendo di suono Sindarin, ma priva di senso riconoscibile in tale lingua.

Descrizione Modifica

A differenza del colle-faro di Nardol, quello di Erelas era più piccolo benché non lo fosse quanto quello di Eilenach. Sorgeva sulla cima di una piccola collina ai piedi degli Ered Nimrais, completamente disboscata grazie all'opera degli Uomini di Gondor. Rispetto al colle di Nardol aveva una guarnigione più esigua.

Storia Modifica

Fu costruito durante la tarda Terza Era dai Sovrintendenti di Gondor per comunicare più agilmente con i propri alleati. Raramente veniva acceso in quanto le fiamme del fuoco di Erelas indicavano generalmente un grave pericolo per Gondor. Durante la Guerra dell'Anello, mentre Pipino e Gandalf si recano a Minas Tirith, viene acceso su ordine di Denethor II per chiamare in aiuto Théoden.


Fuochi di Segnalazione di Gondor

Amon Dîn | Eilenach | Nardol | Erelas | Min-Rimmon | Calenhad | Amon Anwar (Halifirien)


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.