FANDOM


Ephel Brandir fu un villaggio fortificato della regione del Brethil che funse da capitale per il popolo degli Haladin. Dopo la morte di Brandir per mano di Turin Turambar, l'insediamento venne abbandonato.

Etimologia Modifica

Ephel Brandir è un nome di origine Sindarin che significa letteralmente "Villaggio fortificato di Brandir".

Descrizione Modifica

Ephel Brandir map

Il villaggio sorgeva in cima alla collina di Amon Obel, al centro della foresta del Brethil. Non si hanno molte descrizioni sull'insediamento, ma è probabile che fosse costruito interamente in legno e circondato da una solida palizzata in legno. All'interno sorgeva una grande aula, sempre in legno, insieme ad alcune costruzioni minori.

Popolazione Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Haladin, Brandir e Turin Turambar.

Non si sa con esattezza a quanto ammontasse la popolazione del villaggio. Gli Haladin, che dovevano comporre la totalità della popolazione, non amavano riunirsi in grandi gruppi quindi è probabile che il numero esatto di abitanti oscillasse tra alcune decine e sicuramente meno di trecento persone. Non è escluso che assieme agli Haladin vivessero anche alcuni Drúedain, come d'altronde era nelle abitudini di quel popolo.

Storia Modifica

Non si sa con precisione quando Ephel Brandir venne fondato, ma è probabile che sia stato edificato intorno al 495 PE, anno in cui Brandir divenne Signore degli Haladin. Nel 496 PE vi giunse Turin, reduce dalla visita nel Dor-lómin, e fu accolto dagli Haladin come un esule e con il nuovo nome di Turambar.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.