FANDOM


Gli Edain, conosciuti anche come Atani, furono gli Uomini che vissero nel Beleriand durante la Prima Era e presero parte alle guerre contro Morgoth come alleati degli Elfi.

Essi erano inizialmente divisi in tre casate principali: la Casa di Bëor, la Casa di Hador e la Casa di Haleth; gli uomini di queste casate avevano delle caratteristiche particolari che li differenziavano dai loro fratelli, un po' come gli Elfi che erano divisi a loro volta ne popoli dei Noldor, dei Vanyar, dei Teleri e dei Nandor.

Quasi completamente massacrati da Morgoth, dopo la Guerra d'Ira i superstiti delle case di Hador e Bëor, rimasti poche decine di migliaia, vennero invitati dai Valar a trasferirsi sotto la guida di Elros nell'isola di Númenor e dettero origine alla razza dei Dúnedain.

Etimologia Modifica

Nella lingua Sindarin la parola Edain, al singolare Adan, significa letteralmente "Coloro che vennero dopo" o più semplicemente "Secondo Popolo". Gli venne dato questo nome in quanto essi erano considerati i Secondogeniti di Ilúvatar, mentre gli Elfi erano i Primogeniti.

In seguito questo nome passò ad indicare quegli Uomini che vivevano nella Terra di Mezzo, ma per la massima parte quando si parla di Edain ci si riferisce a quegli uomini che vissero nel Beleriand e lottarono contro Morgoth.

Caratteristiche Modifica

Gli Edain erano generalmente alti (ad eccezione degli Haladin), belli e forti; erano nobili di spirito e le loro caratteristiche variavano a seconda della casata di appartenenza. Nel Beleriand grazie ai contatti con gli Eldar incrementarono la propria saggezza.

Feroci in battaglia, essi furono fedeli alleati degli Elfi contro Morgoth, rifiutando sempre di venire a patti con il male.

La loro aspettativa di vita prima di entrare nel Beleriand era probabilmente intorno ai 70, successivamente si alzò a 90 anche se non furono rari coloro che in tempo di pace superarono il secolo.

Lingua Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Taliska.

Inizialmente la maggior parte degli Edain parlava il Taliska, una lingua complicata che aveva subito influenze sia del Khuzdul che del Nandorin, ad eccezione degli Haladin i quali parlavano un proprio dialetto separato.

Con il trasferimento nel Beleriand gli Edain impararono il Sindarin e molti lo adottarono come lingua corrente, anche se non dimenticarono mai il proprio retaggio linguistico. Dall'unione delle due lingue nacque l'Adûnaico, la quale sarebbe poi diventata la lingua d Númenor.

Casate degli Edain Modifica

Gli Edain, pur essendo generalmente considerati una razza di Uomini, erano divisi in tre tribù (o casate) ognuna con le proprie caratteristiche. Queste casate erano:

  • L'incontro tra Finrod e gli Uomini

    L'incontro tra Finrod e gli Uomini della Casa di Bëor

    Casa di Bëor: primi tra gli Edain a giungere nel Beleriand, essi erano scuri di capelli e di fisico robusto, e più rassomiglianti ai Noldor rispetto a tutti gli altri Elfi: tipicamente alti, di statura non dissimile da quella dei Noldor, tra i 180 e i 195 cm per i maschi e tra i 170 e i 180 per le donne. Furono in principio scoperti da Finrod Felagund, Signore di Nargothrond, durante una battuta di caccia e sotto la sua guida giunsero fino alle terre del Signore dei Noldorin, Amrod, in un luogo poi nominato Estolad. Rimasero leali alla Casa di Finarfin, e più tardi si stabilirono nelle terre di Dorthonion. Dall'unione di questa casa con quella di Hador discesero i Dúnedain.
  • Incontro tra Haleth e Caranthir

    L'incontro tra Haleth, capo della Casa di Haleth, e Caranthir figlio di Fëanor

    Casa di Haleth: La Seconda Casa, conosciuti in seguito come Haladin, costoro erano un popolo molto chiuso, scuri di capelli ma più piccoli di statura rispetto ai Bëoriani. Meno numerosi degli altri Uomini, essi vissero sempre separati dai loro cugini, e successivamente ricevettero il permesso di stabilirsi nella foresta di Brethil, che faceva parte del Doriath. Di norma si tennero lontani dalle guerre, ma dopo la Nirnaeth Arnoediad diedero il proprio contributo nel tenere lontani gli Orchi di Morgoth dalla regione del Brethil, combattendo a fianco dell'eroe Turin Turambar. Affine a questa casa fu il popolo dei Drúedain, che in seguito abbandonò il Beleriand per tornare nella Terra di Mezzo e stabilirsi nelle foreste alle pendici dei Monti Bianchi.
  • Hurin Thalion-0

    Húrin Thalion, Signore della Casa di Hador e padre di Turin Turambar

    Casa di Hador: questa, a differenza delle altre case, era composta da individui alti e biondi, somiglianti alla stirpe elica dei Vanyar; di statura particolarmente elevata, i maschi potevano essere alti mediamente tra i 200 e i 220 cm. Era una tribù molto numerosa e guerrafondaia, e gli Elfi Verdi dell'Ossiriand li temevano. Trovarono un luogo dove stabilirsi nell'Hithlum, ed erano leali a Fingolfin. A questo popolo appartenne l'eroe Turin Turambar. Da essi discesero la gran parte dei Dúnedain, i Rohirrim e gran parte dei cosiddetti uomini mediani abitanti del nord-Ovest della Terra di Mezzo (Eriador, Rhovanion, Dale, etc).

Storia Modifica

L'arrivo nel Beleriand Modifica

Gli Edain, dapprima vivevano ad est dei monti e del loro passato si conosce poco, infatti Bëor stesso dice che i loro padri non avevano parlato molto riguardo al proprio passato. Dopo il primo incontro con Finrod gli uomini si spostarono, su consiglio dello stesso dopo un messaggio di protesta pervenutogli tramite i messaggeri degli Elfi Verdi, in quella contrada che dopo il loro avvento verra chiamata Estolad.

Tuttavia successivamente questi non non si accontentarono di vivere in questa regione e quindi, grazie alla fiducia dei Principi dei Noldor, chiunque lo desiderava si spostò a dimorare tra le genti di questi.

Le Guerre contro Morgoth Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Guerra dei Gioielli, Dagor Bragollach, Nirnaeth Arnoediad, Turin Turambar, Tuor e Eärendil.


La Guerra d'Ira Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Guerra d'Ira.


La distruzione del Beleriand e la Fondazione di Númenor Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Númenor e Elros.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.