FANDOM


180px-Daniel Govar - Crebain

Un Crebain

I Crebain sono una razza di corvi originari del Dunland e della Foresta di Fangorn. Vengono descritti ne Il Signore degli Anelli come dei corvi giganti, decisamente più grandi rispetto ai corvi normali.

EtimologiaModifica

Il singolare di Crebain è "Craban" che è una parola Sindarin e significa per l'appunto "corvo".

StoriaModifica

Guerra dell'anelloModifica

Crebain

Durante la Guerra dell'Anello stormi di Crebain vennero usati da Saruman il Bianco come spie personali, che lo stregone aveva imparato a controllare tramite il linguaggio degli uccelli insegnatoli da Radagast il Bruno. I Crebain sorvegliarono i confini di Isengard cercando anche di trovare e riportare a Saruman notizie relative all'anello di Sauron e al suo portatore Frodo Baggins.

Quando la Compagnia dell'Anello lasciò Gran Burrone, i componenti furono importunati più volte lungo la via dai Crebain di Saruman, che li costrinsero a nascondersi continuamente dalla loro vista e a prendere una direzione diversa da quella del cancello di Cornorosso per passare dal Caradhras prima e da Moria poi. Dopo la sconfitta di Saruman per mano degli Ent non viene dato a sapere che fine abbiano fatto i Crebain che servivano Isengard, ma è molto probabile che dopo la caduta del loro padrone si siano dispersi e siano ritornati al loro stato brado anche perché dopo che Saruman aveva perso i propri poteri per mano di Gandalf, lo stregone non avrebbe più potuto esercitare alcun controllo su di loro.

Adattamenti Modifica

Trilogia di Peter JacksonModifica

I Crebain appaiono anche nell'adattamento di Peter Jackson mentre sorvolano il Cornorosso costringendo la compagnia a nascondersi. I Creabain sono molto diversi dal libro in quanto appaiono come dei corvi normali e non come dei corvi giganti inoltre a differenza del libro, in cui i corvi non riescono a individuare la compagnia, nel film al contrario li scoprono e riferiscono la loro posizione a Saruman. Vengono anche visti mentre sorvolano il Fosso di Helm prima della battaglia che ne seguirà.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.