FANDOM


La Casa di Finarfin, conosciuta anche come la Casata Dorata di Finarfin, era un nobile casato elfico della stirpe dei Noldor. Fu fondata da Finarfin, terzo figlio del Re Supremo dei Noldor Finwë, dopo il suo matrimonio con la Principessa Eärwen del popolo dei Teleri nel 1280 AA.

Caratteristiche Modifica

Caratteristica dei membri di questa casata era quella di avere i capelli biondi come l'oro più puro, a differenza degli altri Noldor che avevano perlopiù i capelli neri o rossi. Ciò era dovuto alla loro discendenza dagli Elfi Vanyar attraverso Indis, la seconda moglie di Finwë, che alcuni dicono figlia o nipote di Ingwë.

Storia Modifica

House of Finarfin

Membri della Casa di Finarfin. Da sinistra a destra: Finrond Felagund, Angrod, Aegnor e Galadriel

La Casata di Finarfin venne creata da Finarfin nell'anno 1280 AA, dopo il suo matrimonio con Eärwen, figlia del Re dei Teleri Olwë.

In seguito all'assassinio di Finwë perpetrato da Morgoth, la Casata si divise: mentre Finarfin scelse di rimanere a Valinor, i suoi figli decisero di abbandonare Aman e raggiungere il Beleriand, dove fondarono dei propri regni. Il figlio maggiore Finrod, divenuto noto col nome di Felagund, costruì la reggia del Nargothrond, che divenne uno dei baluardi dei Noldor contro il potere di Morgoth; fu anche il primo tra gli Elfi del Beleriand a venire in contatto con gli Edain della Casa di Bëor, i quali divennero suoi vassalli. Angrod e Aegnor, riconosciutisi vassalli di Finrod, si trasferirono nel Dorthonion dove funsero da sentinelle durante l'Assedio di Angband. Galadriel invece si sposò con Celeborn, un nobile Sindar della famiglia di Thingol, e si trasferì nel Doriath dove rimase fino al Secondo Fratricidio.

Dopo la morte di Turgon, con la conseguente estinzione della Casa di Fingolfin, il titolo di Re Supremo dei Noldor passò a Gil-Galad, il quale lo tenne fino alla propria morte avvenuta nell'anno 3441 SE.

La figlia di Galadriel, Celebrían di Lothlórien, sposò Elrond di Gran Burrone, discendente sia di Turgon sia di Thingol (e quindi appartenente sia alla Casa di Fingolfin sia a quella del Doriath), mentre Arwen Undómiel, sua nipote, sposò Re Elessar nell'anno 3020 TE.

Membri Modifica

  • Finarfin: figlio minore di Finwë e della sua seconda moglie Indis, era conosciuto per essere più saggio e mite rispetto ai fratelli. Dopo aver inizialmente appoggiato l'idea dei fratelli di lasciare Aman, a seguito del Fratricidio di Alqualondë si pentì e decise di ritornare indietro assieme ad una parte dei Noldor. Fu perdonato dai Valar e divenne Re Supremo dei Noldor in Aman.
  • Finrod: figlio maggiore di Finarfin e sua moglie Eärwen, fondò il reame del Nargothrond e fu il primo tra gli Elfi del Beleriand ad incontrare gli Edain. Non si sposò mai, avendo lasciato l'amata Amarië ad Aman, e morì nel 465 PE combattendo contro Sauron nel tentativo di salvare Beren.
  • Angrod: secondo figlio di Finarfin e Eärwen, fu un grande guerriero e l'unico dei figli maschi di Finarfin a sposarsi e a mettere al mondo degli eredi. Morì durante la Dagor Bragollach tentando di impedire il dilagare delle truppe di Morgoth. Suo nipote Gil-Galad, figlio di suo figlio Orodreth, divenne Re Supremo dei Noldor nella Terra di Mezzo alla morte di Turgon.
  • Aegnor: figlio terzogenito di Finarfin, fu al pari di suo fratello Angrod un eccellente guerriero, deputato alla protezione del Dorthonion durante l'Assedio di Angband. Amò la fanciulla mortale Andreth della Casa di Bëor, ma i due non si sposarono. Morì nel 455 PE durante la Dagor Bragollach
  • Galadriel: figlia ultimogenita di Finarfin, era una potentissima maga e una donna molto saggia. Sposò il nobile Celeborn del Doriath e da esso ebbe una figlia di nome Celebrían. Durante la Terza Era fu membro del Bianco Consiglio e una dei Portatori dei Tre Anelli Elfici (il suo era Nenya). Celebrían si sposò con Elrond Mezzelfo e da quest'unione nacque Arwen Undómiel, la quale si unì ad Aragorn Elessar nel 3019 TE. Fu l'ultima della Casa di Finarfin a sopravvivere alla Terra di Mezzo e a far ritorno ad Aman nel 3021 TE.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.