FANDOM


Brand fu un uomo della stirpe degli Uomini del Nord che visse a Dale alla fine della Terza Era. Figlio di Bain e nipote di Bard l'Arciere, fu Re di Dale e grande amico di Dáin II Piediferro. Morì combattendo gli Esterlings nella Battaglia di Dale il 17 Marzo 3019 TE.

Etimologia Modifica

Sembra che il nome Brand derivi dall'antico inglese e significhi letteralmente "Spadaccino".

Biografia Modifica

Non si sa con esattezza quando Brand nacque, ma è ipotizzabile che sia nato a Dale tra il 2950 TE e il 2960 TE da Bain, figlio di Bard l'Arciere che uccise Smaug e restaurò il regno di Dale nel 2941 TE. Brand succedette al padre nel 3007 TE e, come i suoi predecessori prima di lui, serbò un profondo rapporto di amicizia con il Re Sotto la Montagna Dáin II Piediferro.

Al Concilio di Elrond il Nano Gloin riferì che il messaggero di Mordor giunto a parlare con Dáin aveva avuto un colloquio anche con il Re di Dale, il quale si era molto preoccupato per l'ammassarsi di nemici ai confini orientali del suo regno. Brand e Dáin furono quindi impossibilitati nel mandare rinforzi ai regni meridionali di Gondor e Rohan, dovendo provvedere alla difesa dei propri confini.

Il 14 Marzo 3019 TE gli alleati Esterlings di Sauron attraversarono il fiume Carnen e attaccarono i regni di Dale e Erebor. Gli Uomini di Dale e i Nani di Erebor, guidati dai rispettivi sovrani, pur in inferiorità numerica affrontarono con coraggio i nemici e per tre giorni li combatterono sulle colline orientali per dare modo agli abitanti della valle di rifugiarsi nelle forti mura di Erebor. Tuttavia alla fine gli Esterlings furono vittoriosi e respinsero indietro gli Uomini e i Nani; Brand morì sul cancello di Erebor trafitto da molti nemici, seguito poco dopo la suo amico Dáin che, invasato dalla furia, si era lanciato in avanti per difendere il corpo del suo alleato.

Re di Dale
Preceduto da:
Bain
Brand Succeduto da:
Bard II
3007 TE - 3019 TE

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.