FANDOM


La Battaglia dell'Accampamento (Battle of the Camp nell'originale inglese) fu un sanguinoso scontro combattuto nel 1944 TE tra le forze di Gondor guidate da Eärnil, futuro Re di Gondor, e le armate degli Esterlings dilagate nell'Ithilien dopo aver ucciso Re Ondoher nel Disastro del Morannon.

La battaglia si concluse in una strabiliante vittoria per Gondor, vedendo il totale annientamento delle forze dei Carrieri che per centinaia di anni cessarono di rappresentare una seria minaccia per Gondor.

Tale vittoria funse anche da legittimazione per la pretesa al trono di Eärnil, il quale venne scelto dal Consiglio di Gondor per succedere al cugino Ondoher.

Forze in campo Modifica

Carrieri Modifica

Le forze degli Esterling erano reduci dal duro scontro noto come Disastro del Morannon, nel quale l'Esercito del Nord era stato praticamente annientato e dove lo stesso Re di Gondor Ondoher aveva trovato la morte assieme ai suoi figli.

Le perdite erano state contenute nell'ordine di poche migliaia, ma sebbene molto numerosi erano spossati dalla battaglia e carichi di bottino, cosa che li convinse a disporre un accampamento nella parte settentrionale dell'Ithilien, non aspettandosi attacchi da Gondor.

Non esistono cifre attendibili sull'entità numerica dei Carrieri, ma erano di sicuro superiori agli avversari.

Gondor Modifica

Al momento dello scontro le uniche forze in grado di combattere su cui poteva contare il regno di Gondor era l'Esercito del Sud: questo, guidato da Eärnil, cugino del Re, era reduce dalla vittoriosa Battaglia dei Guadi del Poros ma, una volta giunta la notizia della morte del Sovrano, si precipitò a marce forzate verso nord per affrontare la minaccia, raccogliendo nei suoi ranghi i soldati delle guarnigioni e i superstiti delle forze di Ondoher.

Neanche delle forze di Gondor si conosce l'entità numerica, tuttavia è ipotizzabile che Gondor, benché in declino, fosse ancora in grado di schierare almeno alcune decine di migliaia di soldati.

Antefatti Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Disastro del Morannon e Prima Battaglia dei Guadi del Poros.

Il 1944 TE fu un vero "annus horribilis" per Gondor: infatti Sauron, temendo il riavvicinamento tra i Dúnedain di Arnor e quelli del Sud, scatenò i suoi alleati Esterlings e Haradrim contro Gondor che si ritrovò attaccato da più fronti. Re Ondoher fu costretto a dividere le proprie forze, inviando a sud un esercito comandato dal cugino Eärnil, mentre lui si sarebbe diretto a nord a contrastare le forze dei Carrieri che minacciavano l'Ithilien.

Purtroppo sul fronte settentrionale le forze dei Dúnedain furono travolte in quello che viene ricordato come il Disastro del Morannon, nel quale trovarono la morte sia Re Ondoher che i suoi figli Artamir e Faramir, lasciando il regno di Gondor senza una guida e facendo rischiare l'estinzione alla Linea di Anárion.

Fortunatamente a sud Eärnil era riuscito ad annientare le forze coalizzate degli Haradrim e dei Variaghi di Khand nella Battaglia dei Guadi del Poros. Messi in sicurezza i confini a sud, il generale si diresse quindi a nord a marce forzate, raccogliendo i superstiti dell'esercito di Ondoher e riorganizzandoli per preparare un contrattacco contro i Carrieri.

La Battaglia Modifica

Convinti di essere ad un passo dalla vittoria finale, con Gondor ormai privo di difese e nel caos, i Carrieri si erano accampati nell'Ithilien settentrionale; ignari che i loro alleati Haradrim fossero stati annientati a sud, essi si fermarono a festeggiare la loro vittoria dandosi ai bagordi e abbassando la guardia. Approfittando del fatto che si fossero accampati in un territorio che non conoscevano , Eärnil II piombò su di loro cogliendoli di sorpresa e travolgendo le loro difese.

I Carrieri cercarono di opporre resistenza, ma il vigore dell'attacco dei Dúnedain fu inarrestabile e furono costretti ad una fuga precipitosa, spesso abbandonando anche le loro masserizie. Eärnil però non dette loro tregua e continuò ad inseguirli spingendoli fino alle Paludi Morte, dove molti tra gli Esterlings nel tentativo di fuggire dai nemici s'inoltrarono negli acquitrini morendo affogati o risucchiati dalle sabbie mobili.

Conseguenze Modifica

La Battaglia dell'Accampamento venne all'epoca considerata come la più grande vittoria militare di Gondor contro gli Esterlings dai tempi di Rómendacil II. Oltre a respingere i Carrieri fuori dai confini del regno, dove non avrebbero più rappresentato una minaccia per oltre 600 anni, la vittoria ebbe inoltre l'effetto di rialzare il morale dei Dúnedain e ristabilire il prestigio di Gondor che nei secoli precedenti erano stati duramente intaccati dalla Grande Epidemia e dai rovesci militari.

Inoltre le vittorie sugli Haradrim e i Carrieri permisero a Eärnil di legittimarsi davanti al Consiglio della Corona e agli occhi dei sudditi come il degno erede di Ondoher (del quale era un lontano cugino) escludendo in tal modo Arvedui dell'Arthedain dalla successione e ascendendo al trono col nome di Eärnil II.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.