FANDOM


L'Assedio di Barad-dûr fu l'ultima battaglia combattuta durante la Guerra dell'Ultima Alleanza tra le forze coalizzate di Uomini, Nani e Elfi contro le armate di Sauron, protrattosi per quasi sette anni dal 3434 SE e il 3441 SE.

Fu una serie di sanguinosi scontri nell'ultimo dei quali trovarono la morte Gil-galad ed Elendil, affrontati in duello direttamente dall'Oscuro Signore, e in cui Isildur tagliò il dito di Sauron impadronendosi dell'Anello e segnando la sconfitta delle Forze del Male.

Antefatti Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Ultima Alleanza tra gli Elfi e gli Uomini e Battaglia di Dagorlad.

Dopo che le armate dell'Oscuro Signore furono disfatte sui campi di Dagorlad, gli eserciti alleati degli Uomini, degli Elfi e dei Nani sfondarono il Nero Cancello e arrivarono ad assediare le torre di Barad-dûr e si schierarono intorno alla fortezza di Sauron cingendola d'assedio.

L'assedio Modifica

Per sette anni le armate dell'Alleanza stazionarono attorno alla fortezza, riproducendo su scala minore quello che era stato l'Assedio di Angband durante la Prima Era, nel quale le forze alleate di Noldor, Sindar e Edain avevano tenuto sotto scacco Morgoth per oltre tre secoli.

Gil-Galad vs Sauron

Duello tra Gil-galad e Sauron.

Sauron, vistosi in trappola, cercò più volte di spezzare l'accerchiamento facendo diverse sortite e chiamando Esterlings e Haradrim da Rhûn e dall'Harad, ma fu tutto inutile e i suoi tentativi di spezzare l'assedio furono sempre respinti dalle forze combinate di Uomini ed Elfi.

"Alla fine, tuttavia, l'assedio si fece così stretto, che Sauron in persona uscì fuori; e lottò con Gil-galad e con Elendil, ed entrambi restarono uccisi, e la spada di Elendil andò in frantumi sotto di lui com'egli cadde. Ma Sauron fu del pari abbattuto, e con il mozzicone di Narsil Isildur tagliò l'Anello del Dominio dalla mano di Sauron e se ne impossessò. Sicché Sauron, per il momento almeno, fu vinto e abbandonò il proprio corpo, e il suo spirito volò via, andando a nascondersi negli spazi deserti; e per molti anni ancora, Sauron più non assunse forma visibile."
Il Silmarillion, parte III, "Gli Anelli del Potere e la Terza Era"
Il Duello tra Sauron e Isildur

Duello tra Isildur e Sauron.

Nel 3441 SE, al settimo anno d'assedio, l'Oscuro Signore decise di dare il tutto per tutto e lanciò la più grande delle sortite guidando personalmente la carica e in un primo tempo scompaginando le armate dei suoi avversari che nulla poterono contro lo strapotere dell'Unico Anello.

Visto il pericolo Gil-galad, Elendil e Isildur si fecero avanti per affrontare Sauron in duello. Il potere dell'Oscuro Signore era troppo grande e i due Re furono sopraffatti, ma riuscirono ad abbattere Sauron. Fu allora che Isildur, in preda alla disperazione, prese la spada rotta di suo padre e la usò per tagliare il dito al quale Sauron portava l'Anello. Privato dell'Anello l'Oscuro Signore non riuscì più a mantenere la sua forma fisica e il suo spiritò volò via, abbandonando il corpo e lasciando la Terra di Mezzo.

Conseguenze Modifica

Isildur rivendica l'Anello

Isildur rivendica l'Anello.

"« Isildur s'impadronì dell'Anello e non avrebbe dovuto. [...] Ma pochi videro il gesto di Isildur: lui era solo accanto a suo padre in quel combattimento all'ultimo sangue; e a fianco di Gil-galad eravamo solo Círdan e io . Ma Isildur non volle ascoltare i nostri consigli. "Terrò questo in memoria di mio padre e di mio fratello" disse, e lo conservò gelosamente lo volessimo o no. [...]»"
Elrond racconta la sua storia, Il Signore degli Anelli, libro II, cap. II, "Il Consiglio di Elrond".

La battaglia si concluse con la sconfitta di Sauron, anche se al prezzo della morte di migliaia tra Elfi, Uomini e Nani, tra cui anche nomi insigni come Gil-galad, Elendil, Anárion e Oropher.

Tuttavia, per oltre mille anni, la Terra di Mezzo fu liberata dall'influenza dell'Oscuro Signore anche se egli non fu annientato del tutto, poiché Isildur si rifiutò di distruggere l'Anello, decidendo di tenerlo per sé nonostante i saggi consigli di Elrond e Círdan. Isildur divenne dunque Alto Re di Gondor e Arnor e iniziò ufficialmente la Terza Era.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.