FANDOM


Arveleg I fu un uomo della stirpe dei Dúnedain del Nord che visse durante la Terza Era. Figlio di Argeleb I, succedette al padre alla morte di questi nel 1356 TE diventando l'ottavo Re dell'Arthedain e il diciottesimo Re di Arnor. Regnò per 53 anni, morendo in battaglia all'età di 100 anni e gli succedette il figlio diciottenne Araphor.

Etimologia Modifica

Arveleg è un nome di origine Sindarin che significa "Re Possente".

Biografia Modifica

Arveleg nacque nel 1309 TE dall'allora Principe Argeleb, in un periodo di grave crisi per i Dúnedain del Nord. In quel tempo infatti la minaccia di Angmar si faceva pressante, e il regno del Rhudaur era ormai caduto sotto la maligna influenza del Re Stregone. Alla morte del padre nel 1356 TE, Arveleg divenne Re e si trovò subito ad affrontare un situazione molto pericolosa per il regno, con le armate di Angmar e del Rhudaur che minacciavano da vicino i confini dell'Arthedain. Messosi a capo di un'alleanza di Elfi del Lindon e Dúnedain dell'Arthedain e del Cardolan, Arveleg riuscì a respingere i nemici, per poi fortificare le Colline Vento e la Grande Via Est. Ciò sembrò funzionare, e l'attenzione di Angmar per qualche tempo si focalizzò su Imladris. In questo periodo di tempo l'Arthedain ebbe modo di trarre un sospiro di sollievo e Arveleg fece trasferire il Palantír di Amon Sûl, diventata ormai una fortezza di confine, per evitare che potesse cadere nelle mani del Re Stregone Tuttavia nel 1409 TE Angmar e il Rhudaur tornarono all'attacco e conquistarono di slancio il Cardolan, uccidendo Minardil, l'ultimo Principe del Cardolan, e facendone fuggire i Dúnedain. Nella stessa battaglia trovò la morte anche Arveleg, accorso per dare manforte all'alleato, che spirò dunque ad appena 100 anni. Gli succedette il figlio Araphor all'epoca appena diciottenne.

Re dell'Arthedain
Preceduto da:
Argeleb I
Arveleg I Succeduto da:
Araphor
1356 TE - 1409 TE

Re di Arnor
Preceduto da:
Argeleb I
Arveleg I Succeduto da:
Araphor
1356 TE - 1409 TE

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.