FANDOM


Arminas fu un elfo della stirpe dei Noldor che visse nel Beleriand durante la Prima Era. Suddito del signore elfico Angrod della Casa di Finarfin, dopo la morte del suo signore nella Dagor Bragollach fuggì a sud con i superstiti del suo popolo mettendosi al servizio di Círdan il Carpentiere.

Assieme all'amico Gelmir venne scelto da Círdan come latore dei messaggi di Ulmo per Turgon e Orodreth e i due intrapresero dunque un viaggio nel nord nel tentativo di raggiungere Gondolin e il Nargothrond.

Etimologia Modifica

Arminas è un nome di origine Sindarin che significa letteralmente "Torre del Re".

Biografia Modifica

Come per Gelmir, neanche delle origini di Arminas si sa molto anche se per via del suo nome Sindarin è altamente probabile che sia nato nel Beleriand dopo la Fuga dei Noldor. Dopo la morte del suo signore Angrod nella Dagor Bragollach fuggì a sud assieme ai superstiti del suo popolo, ponendosi al servizio di Círdan il Carpentiere.

Tempo dopo Círdan scelse Gelmir e Arminas per recapitare a Turgon e Orodreth i messaggi del Vala Ulmo. La prima parte del viaggio si svolse per nave e i due messaggeri sbarcarono presso il Fiordo di Drengist per cercare il regno nascosto di Gondolin, ma non lo trovarono.

Mentre viaggiavano nell'Hithlum si imbatterono in Tuor che stava cercando la Porta dei Noldor e lo aiutarono portandolo dall'altra parte del percorso attraverso la grande galleria.

Dopo aver spiato i movimenti degli Orchi presso il Passo del Sirion, viaggiarono verso sud per consegnare il messaggio di Ulmo al Re Orodreth. Il messaggio era che Nargothrond doveva chiudere le porte e che il ponte sul Narog davanti ad esse doveva essere demolito per evitare che un male strisciante trovasse il cancello.

Orodreth in quel momento si affidava al consiglio di Túrin, il quale rifiutò aspramente le parole dei messaggeri, poiché era sul suo consiglio che il ponte era stato costruito ed era sempre sua politica che le forze del re andassero apertamente alla guerra contro Morgoth.

Arminas allora chiese a Túrin se fosse della Casa di Hador e questa domanda irritò moltissimo l'eroe, poiché nel Nargothrond desiderava essere conosciuto solo come Agarwaen e non voleva che sapesse che il figlio di Húrin risiedeva nella fortezza. A sua volta, Arminas si arrabbiò e rimproverò Túrin per la sua mancanza di cortesia e riluttanza ad ascoltare i consigli degli altri. Arminas e Gelmir se ne andarono, e il loro messaggio fu ignorato, portando alla distruzione di quella cittadella da parte delle forze di Glaurung.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.