FANDOM


Arassuil fu un uomo della stirpe dei Dúnedain del Nord che visse durante la Terza Era.

Figlio di Arahad II, succedette al padre nel 2719 TE diventando l'undicesimo Capitano dei Raminghi della Linea di Isildur.

Etimologia Modifica

Arassuil è un nome di origine Sindarin che significa letteralmente "Re Benedicente/Benaugurante".

Biografia Modifica

Arassuil nacque a Imladris nel 2628 TE da Arahad II, e venne educato da Elrond.

Succedette al padre nel 2719 TE all'età di 91 anni e guidò i Raminghi per 65. Durante questo periodo gli Orchi delle Montagne Nebbiose ripresero le proprie incursioni nell'Eriador e i Raminghi dovettero sostenere diverse battaglie per respingerli.

Nel 2747 TE tuttavia, un'orda di orchi riuscì ad eludere la sorveglianza dei Dúnedain e a penetrare nella Contea. Qui vennero affrontati e sconfitti da un esercito di hobbit guidati da Bandobras "Ruggitoro" Tuc, che disperse gli orchi nella Battaglia dei Prati Verdi.

Nel 2758 TE il Lungo Inverno colpi duramente gli Hobbit e Arassuil, esortato da Gandalf, si operò affinché gli Hobbit sopravvivessero inviando cospicui rifornimenti nella Contea.

Arassuil morì nel 2784 TE a 156 anni e gli succedette il figlio Arathorn I.

Capitani dei Dúnedain
Preceduto da:
Arahad II
Arassuil Succeduto da:
Arathorn I
2719 TE - 2784 TE

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.