FANDOM


Ar-Sakalthôr, conosciuto anche come Tar-Falassion, fu un uomo della stirpe dei Dúnedain di Númenor che visse durante la Seconda Era. Figlio di Ar-Zimrathôn, succedette al padre nel 3033 SE all'età di 157 anni, divenendo il ventiduesimo Re di Númenor. Come il padre era un membro degli Uomini del Re e sotto il suo regno i Fedeli furono perseguitati e gi Elfi guardati con sospetto. Morì nel 3102 dopo 69 anni di regno, gli succedette il figlio Ar-Gimilzôr.

Nomi e etimologia Modifica

Sakalthôr è un nome in Adûnaico che significa letteralmente "Figlio della Costa". Negli Annali dei Re è annotato anche col nome Tar-Falassion che è la traslitterazione in Quenya di Sakalthôr.

Biografia Modifica

Sakalthôr nacque a Númenor nel 2876 SE d Ar-Zimrathôn. Come il padre fu educato secondo le dottrine degli Uomini del Re e divenendone un fedele seguace. Sotto il suo regno la flotta di Númenor fu ulteriormente potenziata e i possedimenti numenoreani nella Terra di Mezzo consolidati e fortificati dalla minaccia di Sauron con la costruzione di grandi fortezze. Come i predecessori continuò a recarsi sul Meneltarma per officiare le Tre Preghiere, ma ciò cominciò ad accadere sempre più di rado e spesso vi erano anni in cui non si teneva alcuna cerimonia. Ar-Sakalthôr morì nel 3102 SE all'età di 226 anni, dopo averne passati 69 sul trono, e gli succedette il figlio Ar-Gimilzôr.


Re di Númenor
Preceduto da:
Ar-Zimrathôn
Ar-Sakalthôr Succeduto da:
Ar-Gimilzôr
SE 3033 - 3102

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.